Fan Club Vincenzo Nibali


Vincenzo raggiunge l’obbiettivo prefissatosi, l’emozione di essere sul podio al TOUR DE FRANCE.

E’ davvero felice e rilassato il Nibali che ha sfilato sui Campi Elisi, il volto a tratti ancora provato dalle grandi fatiche ma che si illumina quando gli si ricorda che è entrato a far parte di quella elite di atleti ad aver raggiunto il gradino più alto delle 3 gare di ciclismo più importanti dello scenario internazione, Vuelta, Giro ed adesso il Tour.

E’ consapevole di avere ancora margini di miglioramento, che la squadra lo ha aiutato al massimo delle proprie forze, e che gli anni più importanti della carriera debbono ancora arrivare.

Lo squalo si conferma atleta da grandi giri, unico italiano a non mostrare timori per i suoi avversari, ha sempre provato ad attaccare.

Adesso arriva l’impegno olimpico e la definizione nei prossimi 15 giorni del nuovo contratto con l’ ASTANA.

I Cannibali hanno festeggiato il loro idolo ai Campi Elisi dove era presente anche la sua compagna di vita Rachele.

Auguri SQUALO ti merito il meglio!!

Buona vita!!

E' così ci siamo! il Tdf2012 è alle porte e noi tutti non aspettavano altro.

Questa volta lo Squalo ricopre un ruolo fondamentale nei piani della Liquigas Cdale, Vincenzo ne è consapevole così come lo è della sua condizione che orami possiamo dire al top del momento.

Da parte nostra un grande in bocca al lupo e un forte abbraccio.

I Cannibali vogliono godersi questo momento !!

Siamo tutti con te anche se ci sarà da soffrire !!

Forza Squalo, facci sognare, e che inizi lo spettacolo!!!!




Anche quest'anno in occasione del 36° Gran Premio Industria e Artigianato di Larciano, che si svolgerà sabato 28 aprile, il Fan Club Nibali di Mastromarco organizza il consueto ritrovo sul San Baronto (località Fontanacce), dove sarà possibile seguire la gara e tesserarsi per la stagione 2012. NON MANCATE!!!

 

Fan Club Vincenzo Nibali


Molti neofiti del ciclismo, non molto rodati, aveva già consegnato il tour nella mani di WIGGINS e company, per fortuna al Tour de France gli Italiani ci sono e lottano modificando le sorti del nostro ciclismo.

I nomi non sono tanti, ma sufficienti a mettere in difficoltà le grandi organizzazioni del Ciclismo mondiale.

In Italia accade che le TV si ricordano di questo sport solo in queste occasioni, quando si ha bisogno di mettere in rilievo la nostra Italianità allora ecco che tutte le prime pagine dei quotidiani sportivi nazionali riportano le gesta dei nostri eroi.

Il Ciclismo, come altri nostri sport, soffre della crisi ed al Tour questa volta i veri Italiani di squadre Italiane si contano su una mano.

La LAMPRE con Michele Scarponi insieme al nostro eroe della LIQUIGAS, danno ancora un senso a questo nostro orgoglio Italiano.

Grazie per quello che fate per questo SPORT, pervaso ancora da tanta confusione.

Alcuni telecronisti sono davvero alla frutta, " ma come è possibile che durante una gara come quella di ieri tanto tirata (11° tappa) qualcuno invece di concentrarsi sull'evento parlano del ritorno di CONTADOR e delle scaramucce di LANCE?".

Li ascolti per ore ed ore e capisci che sono in seria difficoltà nell' esprimere le loro previsioni di tappa.

Ed ecco che ieri, a -10km dalla fine, arriva la giusta scarica di adrenalina che spazza in un solo colpo il torpore e la sonnolenza di MAX BIAGI e compagnia bella.

Lo Squalo attacca e tutti si svegliano!!

Grazie Vinc Enzo per averci messo cuore testa e gambe, almeno a te la litania sul predominio del Team SKY non ti ha mai condizionato.

Ai microfoni di tutti, con l'eleganza che orami ti contraddistingue, dicevi che quello che hai fatto è quello che vogliono gli Italiani diversamente la SKY arriverebbe a Parigi in carrozza.

Consapevole che forse non li hai scalfiti, ma almeno qualche pensierino glielo hai dato, e qualcuno ora dovrà regolarsi diversamente.

Quella pacca sulla spalla di WIGGINGS racconta in un frame tutta la gara, Vincenzo li hai messo in seria difficolta.

Hai dimostrato di averne ancora, mentre qualcuno ha fatto vedere le sue debolezze, i fuorigiri di ieri hanno provato un pò tutti, domani sarà ancora gara, ricordati che tutti sono con te.



Forza SQUALO!!!

Dopo le ottime prestazioni fornite nelle classiche delle Ardenne maturate con il secondo posto ottenuto al termine della Liegi – Bastone - Liegi, lo Squalo torna di nuovo alle competizioni e riparte con il Tour of California; la gara americana scatterà domani da Santa Rosa e terminerà domenica prossima a Los Angeles.

Saranno otto tappe con chilometraggi sicuramente non proibitivi (infatti non vengono mai superati i 200 km), ma con delle salite che arrivano anche a toccare i 2200 metri di dislivello e una cronometro di quasi trenta chilometri. Insomma è sicuramente un ottimo percorso per iniziare a preparare il Tour de France e per riprendere confidenza con la bici, dopo un breve periodo di riposo.

Periodo nel quale Vincenzo ne ha approfittato anche per farci una gradita sorpresa durante il nostro abituale ritrovo che organizziamo tutti gli anni sulla salita del San Baronto in occasione del G.P. Larciano.

Tutte le informazioni utili per seguire lo Squalo dello Stretto al Tour of California sono al seguente link: http://www.amgentourofcalifornia.com

Strepitoso successo dello Squalo dello stretto alla TIRRENO ADRIATICO 2012.

Dopo il lungo digiuno del 2011 Vincenzo ha messo nel bottino la gara dei due mari, lo scettro del "Re Nettuno" è suo.

Lo Squalo ha migliorato anche se stesso recuperando circa 2 secondi a chilometro rispetto al 2011.

E' migliorato l'uomo è migliorato l'atleta, ha dimostrato di avere un self control straordinario quando tutti gli chiedevano del sorpasso di Peter.

Ora Vincenzo ha davanti a se ancora tutto questo 2012, con venti gare all'attivo è risultato l'atleta italiano più informa per competere ad alti livelli da subito alla MILANO - SANREMO.

Forza Squalo, sogniamo ad occhi aperti !!